CARLONAU!

Il Guardiano del Frejus e’ Marco. Concreto, deciso, predilige l'uso del teleobiettivo per le sue studiatissime inquadrature. E' sempre in cerca del cambio di pendenza giusto da riprendere, e’ anche conosciuto come il Rabdomante della Livelletta. Si commosse di gioia appena sceso dal treno a Piano Orizzontale dei Giovi, alla sua prima visita. Si dice che a suo tempo stesse cercando casa a Mignanego, con vista sulla tortuosa e ripida Succursale. Ora, a causa della sua svolta bucolica ed impressionista (nemmeno parlassimo di Monet) non fa altro che parlare della Puglia e dei suoi paesaggi incontaminati: sta cercando di convincere gli altri due che “Pistoia – Bari non è poi così lontano come sembra, in giornata si fa...” ma i due si fingono per malati ogni volta che il piemontese parte per la tangente. A bordo del camper famigliare vanta svariate gite in tutta Europa ed il suo archivio è rigonfio di foto da luoghi che variano dall'esotico all'esoterico. Grande appassionato di fabbricato viaggiatori, vorrebbe averne una foto di tutti quelli da Brennero a Ragusa. Ama fotografarli soprattutto mentre gli altri due del Gruppo stanno litigando con gli agenti della Polfer (della serie “Hey voi due con la divisa che state litigando coi miei amici, vi potete spostare che mi entrate nell'inquadratura?”) Sono ormai famose le lunghe e dotte disquisizioni filosofiche-sentimentali intavolate con Francesco nelle attese fra un transito e l'altro, si pensa infatti ad una futura pubblicazione editoriale sull'argomento (collana “rotaie e amori” o qualcosa del genere). Di indole mite, non perde mai la calma ed e’ rarissimo vederlo sbagliare qualcosa, a meno di sabotaggi nottetempo alla sua apparecchiatura fotografica. Utilizza una Nikon D60 ed anche lui è diventato schiavo del RAW. All'ombra della Mole, fuori dal Trio e’ un giocatore di basket, talentuoso batterista rock e quando se ne ricorda anche uno studente universitario.